tostapane studio
grafica e comunicazione - venezia


"Il tostapane trasparente. Mi è apparso in visione una di queste ultime notti, e da allora non sono riuscito a staccarmi dall'idea. Perchè non esporre l'opera , mi sono detto, perchè negarci di osservare il pane mentre da bianco diventa bruno dorato? Perchè non assistere con i nostri occhi alla metamorfosi? A cosa serve rinchiudere il pane, occultarlo nel ventre di quel brutto acciaio inossidabile? Sto parlando di un vetro trasparente, con dentro le resistenze arancioni che brillano. Sarebbe una meraviglia, l'arte in ogni cucina, una scultura luminosa da contemplare proprio mentre siamo impegnati a preparare la colazione che ci fortificherà in vista della nuova giornata. Vetro chiaro, ad alta resistenza. Potremmo farlo azzurro, o verde, o di qualsiasi colore, con l'arancione che si irradia da dentro.. immagina le combinazioni, pensa soltanto ai prodigi visivi che sarebbero possibili. La preparazione dei toast diventerebbe un rito sacro, un'emanazione ultraterrena, una forma di preghiera. Come vorrei avere la forza di lavorare ora a questo progetto, di mettermi a tavolino e buttar giù degli schizzi, di perfezionarlo e vedere fin dove posso arrivare. E' tutto quello che ho sognato. Migliorare il mondo. Portare un po' di bellezza negli angoli grigi e monotoni dell'anima. Ci puoi riuscire con un tostapane, ci puoi riuscire con una poesia, o tendendo la mano a uno sconosciuto. Non importa la forma. Ecco, lasciare un mondo un po' migliore di come l'hai trovato. E' la cosa più bella che possa fare un uomo. "

liberamente tradotto ed arrangiato da Paul Auster, Timbuctù


| un team di professionisti eclettici, geniali, preparati, non necessariamente palindromi |

fabrizio berger
mail: berger@tostapane.biz